Nasce a Siena un nuovo soggetto associativo che si occuperà di bioetica

Siena. “Mai come oggi la dignità dell’essere umano è a rischio. Interessi economici spesso assecondati da derive ideologiche e convenienze politiche; il predominio della tecnica molte volte a scapito dell’etica; la riduzione della vita umana a “bene disponibile”, sono solo alcuni esempi di come il mondo contemporaneo stia più o meno consapevolmente mettendo a rischio i pilastri della convivenza e del rispetto della vita.
L’Osservatorio di Bioetica di Siena nasce per vigilare su tali importanti temi per il presente e il futuro dell’umanità e per rimettere al centro sia la persona umana e sia la ricerca scientifica ispirata alla sua tutela. I primi ambiti di cui si occuperà saranno 4: inizio vita, fine vita, dipendenze e problematiche relative alle cosiddette “identità di genere”.
L’Associazione, la cui Presidente è la dott.ssa Giuliana Ruggieri, chirurgo dei trapianti presso l’Azienda Ospedaliera Senese, è composta da medici, giuristi, formatori e operatori del volontariato, oltre che persone comuni desiderose di portare il proprio contributo di esperienze all’interno di un dibattito che ultimamente non brilla né per pluralismo né per una corretta rappresentazione da parte dei mass media. Per questo motivo, pur avendo come riferimento etico l’orizzonte delineato dalla Dottrina Sociale della Chiesa, il metodo sarà quello della divulgazione scientifica e del confronto pubblico il più vasto possibile.
Tutta la cittadinanza da oggi potrà contare su una voce che spesso sarà controcorrente ma, nel campo della bioetica, non arretrerà nella difesa dell’umano.
Nel mese di maggio è previsto il primo evento pubblico.