Il Consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fdi) ed il portavoce comunale Gainfranco Maccarone (Fdi), raccogliendo le perplessità e le riserve di alcuni genitori, chiedono spiegazioni all’Assessore all’Istruzione del Comune di Montepulciano

Firenze – “Alcuni genitori ci segnalano che ieri, mercoledì 5 dicembre, sono stati ospitati in una classe terza della scuola media di Montepulciano tre immigrati residenti presso il CAS (Centro di accoglienza straordinaria) di Chianciano Terme per tenere un incontro sul tema dell’immigrazione, nell’ambito della lezione di geografia -riferiscono Paolo Marcheschi, consigliere regionale Fdi e Gianfranco Maccarone portavoce comunale Fdi di Montepulciano- Al di là del fatto che certi argomenti, politicamente delicati, andrebbero affrontati in una scuola pubblica in maniera imparziale e con tutte le cautele del caso, non si capisce in virtù di quali meriti o titoli queste persone dovrebbero parlare ad una platea di studenti. Sarebbe il caso di capire quali siano le effettive finalità dell’evento che ad oggi non risultano chiare e destano molte perplessità.Chiediamo all’Assessore all’Istruzione del Comune di Montepulciano se è stata informata dell’evento e se ritiene che la scelta degli ospiti del centro di accoglienza, le modalità organizzative ed informative verso i genitori degli alunni siano state adeguate”.

Marcheschi e Maccarone sottolineano anche che “ferma restando la piena libertà di insegnamento, riteniamo che questo genere di iniziative debba tenersi al di fuori dell’orario scolastico ed in maniera meno estemporanea così da permettere ai genitori di valutare, in modo adeguato, la possibilità di farvi partecipare i propri figli”.