Termina nel peggiore dei modi la cavalcata della Robur nei play off della Serie C. Dopo la rocambolesca partita con la Reggiana e l’eroica semifinale di Catania, un Siena decimato dalle squalifiche e malconcio a causa di acciacchi e infortuni soccombe di fronte al Cosenza nella finale di Pescara. I rossoblù passano in vantaggio dopo 35 minuti di gioco con Bruccini  e sfruttando il black.out dei bianconeri raddoppiano ad inizio ripresa con Tutino. Un rigore di Marotta riapre i giochi ma nel finale Baclet fissa il risultato riportando la squadra calabrese in Serie B dopo quindici anni. Sugli spalti presente un grandissimo pubblico, in larga parte di fede cosentina, mentre i tifosi della Robur, pur in netta minoranza, provano a spingere la squadra verso la conquista del risultato. A fine partita la squadra viene comunque acclamata sotto la curva, con un commosso mister Mignani che raccoglie gli applausi del pubblico senese.