Atmosfera da categorie superiori allo “Zecchini” di Grosseto per l’infuocata sfida tra la compagine locale e i giallorossi del Poggibonsi, valida per la semifinale dei playoff del girone A del campionato di Eccellenza. Di fronte ad un grande pubblico tornano a sfidarsi due squadre che per varie vicissitudini si sono più volte incrociate durante la stagione, rinfocolando la rivalità tra le due tifoserie, un tempo gemellate tra loro. La posta il palio se l’aggiudica la squadra locale, che strapazza gli avversari con un secco 4-0. Marcature aperte da Vegnaduzzo su rigore, poi Boccardi e Berretti spengono le residue speranze degli ospiti già alla fine della prima frazione. Ad inizio ripresa ci pensa Ciolli a chiudere definitivamente i giochi. Può giorire il pubblico locale, accorso allo stadio in grande numero, con lo zoccolo duro della Curva Nord che tifa incessantemente per tutti i 90′ minuti di gioco. Bandiere sempre alte, mani ad accompagnare i cori, ben due sciarpate durante il secondo tempo accompagnano la prestazione dell’undici maremmano, che ha sicuramente giovato della spinta data dalla Curva, come testimonia l’abbraccio tra squadra e tifosi al termine della partita. Nel settore ospiti prendono invece posto poco più di cinquanta tifosi valdelsani, per loro una prestazione onesta nonostante la prova tutt’altro che invitante offerta dalla loro squadra. Cantano senza eccessi per tutta la partita, disinteressandosi del risultato e sventolando un paio di bandieroni per tutta la durata della partita. Durante tutte le fasi di gioco si sono registrati numerosi cori di sfottò tra le due tifoserie, in particolare dalla curva locale che ha più volte “ricordato” anche i rivali storici di Siena, Livorno e San Giovanni Valdarno.