Siena – Tanta gente oggi nelle sale di Fratelli d’Italia per il varo del Progetto “Liberazione!2018”, in vista delle prossima campagna elettorale delle Comuali di Siena  e che nasce da un iniziativa del Coordinamento di Siena del Partito di Giorgia Meloni.

“Liberazione” è un nome evocativo che ci piace molto e per questo lo abbiamo scelto” – dice Andrea Petreni. “In Italia, il nome Liberazione ha i più diversi signifucati. Ebbene, la nostra personale “Liberazione”  è quella che potrà avvenire alle prossime elezioni comunali di Siena, dopo ben settantatre anni di egemenia comunista e di sinistra. Se riusciremo a voltare pagina, noi senesi saremo finalmente liberi da questo vero e proprio giogo che ha prima paralizzato e poi distrutto Siena”- dice Petreni.

Raggiante annche il Coordinatore di Siena di Fratelli d’Italia, Lorenzo Rosso, che alle passate elezioni regionali fu nell’urna laeder in cima alle scelte dei senesi del centrodestra, con ben quasi settecento peeferenze personali. -“Anche se fa piacere essere così seguito, adesso non contano di certo i personalismi ne le classifiche. Ora è il momento di fare squadra e noi accogliamo tutti quei Senesi che non ne possono proprio più del disastro del PD e della Giunta Valentini. Siamo una famiglia. Una Grande famiglia”- dice Rosso, parafrasando una frase molto in voga in questi giorni sui social network. E sarà proprio la centralissima sede di Fratelli d’Italia in Viale Curtatone,vicinissima a  Piazza della Posta, (quella tradizionale Piazza scelta dalla Destra che vedeva gli affollati comizi di Almirante e di Fini) il fulcro delle iniziative del Progetto “Liberazione!2018”. Convegni, iniziative e scrittura del programma di governo a più mani, quello che avverrà nei prossimi giorni. Con lo sprone anche dei Gruppi Parlamentari del Partito: infatti proprio oggi è arrivato un video da Montecitorio che Fabio Rampelli, Presidente del Gruppo FDI alla  Camera dei Deputati e da sempre vicinissimo a Giorgia Meloni, ha inviato a Lorenzo Rosso e che più o meno si riassume con un “Forza senesi! Dopo Arezzo, Grosseto e Pistoia facciamo il tifo per voi. Siamo e saremo al vostro fianco in questa vera e propria battaglia che sosterrete per liberare Siena da malgoverno del PD che l’ha fatta scivolare così in basso”.