Siena. Riceviamo e pubblichiamo:”La Stazione FS di Siena con il piazzale Rosselli dal 1935 svolgeva la sua funzione di incontro e di accoglienza degli utenti della ferrovia, nonché di snello e agevole snodo del traffico veicolare cittadino; purtroppo ora tutto questo non è che un ricordo in una cartolina ormai sbiadita.
Il luogo si è trasformato in uno fra gli snodi più critici, se non il più critico, del traffico cittadino e non solo: l’area della Stazione non è solo “esteticamente brutta”, composta così com’è da stili architettonici non integrati fra di loro ma anche non funzionale. Attualmente è impossibile posteggiare per recarsi nell’unica e utilissima farmacia sempre aperta, sostare brevemente per accogliere qualcuno che arriva o accompagnare chi parte. Che senso ha la zona di sosta degli autobus a lunga percorrenza, che potrebbe essere benissimo spostata in via De Bosis, e di quelli urbani che ingombrano l’unica stretta via percorribile? E che dire quando il sottopasso viene chiuso per qualche motivo e le auto fanno la fila davanti all’ingresso della Stazione?
Non possiamo quindi non ripensarla nella sua totalità e per questo invitiamo l’Amministrazione Comunale a indire un “concorso di idee” per la progettazione del recupero architettonico e la riqualificazione dello spazio urbano di piazzale Rosselli, attraverso il quale ridare un’identità alla zona facendo in modo di reintrodurre anche l’utilizzo del verde quale elemento di recupero e di valorizzazione dell’area.
Con il “concorso di idee”, senza prevedere demolizioni che rappresenterebbero costi elevati, si dovrebbe prevedere una nuova progettazione per il recupero armonioso dell’architettura dell’area, per renderla funzionale ed anche sicura.

LogoSiena