Il Premio Letterario Chianti festeggia trent’anni. Patrocinato dalla  Città Metropolitana di Firenze, dalla Provincia di Siena e dai Comuni di Greve in Chianti, Barberino Tavarnelle, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Impruneta, Radda in Chianti e San Casciano Val di Pesa, è stato riconosciuto, dal 2004, “Manifestazione inserita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali tra quelle di Rilievo Nazionale in ambito al Progetto “Italia Pianeta Libri”.

Gli autori in gara sono Marco Missiroli con il volume “Atti osceni in luogo privato”, Yigal Leykin con “Una vita qualunque”, Gianluca Barbera con “La truffa come una delle belle arti”, Patrizio Fiore con “Il ricamo mortale”, Marino Magliani con “Carlos Paz e altre mitologie private”, Giulio Perrone con “L’esatto contrario” e Simona Lo Iacono con “Le streghe di Lenzavacche”. Gli scrittori saranno protagonisti di sette incontri in programma da sabato 18 febbraio a sabato 6 maggio nei comuni del Chianti aderenti all’iniziativa (per informazioni si può consultare il sito www.premioletterariochianti.it e la pagina Facebook Premio Letterario Chianti Narrativa). Sabato 27 maggio gran finale alle ore 17 alla Fattoria Castello di Verrazzano con la proclamazione del vincitore, che riceverà in premio la riproduzione bronzea del dipinto “Allegoria del Chianti” di Giorgio Vasari, opera del maestro orafo Mauro Bandinelli. Due le giurie all’opera: la prima, quella tecnica, è coordinata da Giuseppe Panella, docente di filosofia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, affiancato da Paolo Codazzi, direttore della rivista culturale “Stazione di Posta” e ideatore del premio nel lontano 1987 e da un rappresentante nominato di anno in anno dall’Assessorato alla cultura di ognuno dei Comuni; la seconda, quella dei lettori, è composta da 350 partecipanti. Partner del Premio Letterario Chianti sono la Cooperativa Italia Nuova di Greve in Chianti, la Società di Mutuo Soccorso e fratellanza di Greve in Chianti, il Rotary Club del Chianti – San Casciano e la Banca di Credito Cooperativo di Cambiano.