Un successo che si traduce in numeri e che, dalla Valdelsa, si è rapidamente diffuso su tutto il territorio nazionale (anche qualche business angels ci sta già facendo qualche pensierino, segno che questa società 2.0 non è passata inosservata negli ambienti che contano). Signore e Signori, ecco a voi il primo social shopping dedicato ai piccoli e medi negozianti. Francesco Sguazzi, co founder di Tiny Shop, ci svela i segreti di questa realtà imprenditoriale che aiuta le pmi a sfruttare le grandi opportunità dell’e-commerce.


Quando è com’è nata Tiny Shop?

TinyShop è un prodotto digitale di Web Commerce Srl, società nata circa due anni fa con l’obiettivo di creare un prodotto web come TinyShop capace di rispondere a una delle più diffuse necessità delle PMI italiane.

La digitalizzazione delle PMI infatti è la mission di TinyShop, il marketplace legato al territorio e il come questo avviene.

La domanda più diffusa delle PMI in Italia sta appunto nella loro esigenza di approcciare il mondo digitale in maniera diretta e centralizzata; TinyShop è la risposta a questa domanda e soprattutto alla necessità di iniziare a fare e commerce di prodotti e soprattutto servizi legati al territorio, infatti ogni azienda con TinyShop può avere il suo e commerce e tutti gli strumenti ad esso collegati per l’aumento e l’ottimizzazione del marketing legato ad esso.

Un’unica piattaforma in grado di condividere i contenuti sia all’interno del marketplace TinyShop sia su tutti i canali social delle aziende partner che decidono di utilizzare la piattaforma per accedere in modo semplice e immediato al mondo Internet, per lanciare i propri prodotti/servizi sul web.

I numeri dell’azienda: fatturato, numero di dipendenti, etc.

TinyShop a pochi mesi dal suo lancio sul mercato conta oltre 1500 aziende partner e oltre 1milione di utenti coinvolti nella dinamica della comparazione dei prodotti online e all’acquisto.

Oltre 10.000 le transazioni andate a buon fine tra i nostri partner e i clienti del marketplace.

Oltre 150.000 euro il transato tra desktop e mobile.

5 i soci imprenditori e operativi sul progetto con competenze diverse capaci di fondersi in maniera unica per ottimizzare il prodotto e il lancio dello stesso su tutto il mercato nazionale.

Una presenza sulle maggiori città italiane con aziende partner e affiliate a TinyShop.

10 in totale le risorse umane coinvolte nel progetto.

Eta media: 30 anni.

Qual è il vostro modello di business?

Dopo una prima fase di test sul mercato che prevedeva il pagamento di un canone annuale per le aziende, oggi TinyShop sta puntando al mercato nazionale e in vista dei numeri con cui deve confrontarsi, oltre 4 milioni di PMI in Italia come mercato Target, trasforma la sua strategia puntando al modello Freemium ipotizzato e sviluppato dalle maggiori aziende Web del mondo che prevede due livelli diversi dello stesso prodotto ovvero una prima versione FREE completamente gratuita con tutte le funzioni attive e una seconda PREMIUM a pagamento che offre maggiori strumenti legati alle performance dell’e commerce per le aziende coinvolte. Il costo per la versione PREMIUM è di 99€ l’anno.

Regalare infatti alle PMI un sito e commerce è la più grande sfida digitale dell’azienda, tutti devono poter approcciare al mercato online senza più dover sostenere costi elevati di strutturazione e gestione per poi offrire ai più esigenti le giuste soluzioni a pagamento per ottimizzare l’avviamento gratuito del loro nuovo punto vendita online.

Come si acquisiscono e si fidelizzano i punti vendita che poi diventano vostri affiliati?

Il modello di acquisizione sta cambiando proprio in questo momento e il plus della mission di TinyShop contribuirà a trasformare il metodo di acquisizione; siamo certi che tantissime sono le aziende in Italia che risponderanno sì alla proposta:“Con TinyShop per la tua azienda il tuo e commerce è gratis e i clienti anche”.

Vi servite di commerciali di zona?

Sì, lo abbiamo sempre fatto e continueremo a farlo per consolidare un altro ramo aziendale in forte espansione, quello della consulenza alle PMI per l’ottimizzazione delle loro attività Web, vedi gestione dei social e realizzazione di progetti legati alla personalizzazione della propria identità online (realizzazione di siti web, grafica e tante altre opportunità che Web Commerce può offrire alle aziende del territorio).

Pensate di aggiungere anche altre categorie?

Sì, stiamo pensando di poter aggregare tutte le categorie merceologiche che dispongono di prodotti o servizi promuovibili online, i pochi metri di negozi, ristoranti, centri estetici e studi professionali non bastano più a reperire clienti e la navigazione web richiede la messa online di tutte le aziende. Il mondo virtuale con cui sempre più siamo in relazione offre soluzioni concrete per gli utenti e spesso risposte veloci e immediate per la scelta di un negoziante piuttosto che un altro; farsi trovare online è il primo punto della sfida.

Qual è il vostro cliente tipo?

Il piccolo e medio imprenditore capace di vedere oltre il suo orticello e capace di accettare la sfida della digitalizzazione senza opporre resistenza a un cambiamento ormai in atto da tempo.