Nasce una nuova associazione in casa biancoverde:“Io tifo Mens Sana”. L’idea è venuta a Giangastone Brogi, il quale ha radunato il nucleo degli ex giocatori appassionati e tutte le altre correnti che facevano capo alla tifoseria, (Save Mens Sana, Salviamo la Mens Sana, basketsiena.it e la Mens Sana è una fede) allo scopo di condividere un progetto per tentare di salvare la Mens Sana. L’iniziativa, nata per uscire dalla situazione di default del basket, è finalizzata ad acquisire la maggioranza delle quote della società. L’associazione è guidata da Alfredo Barlucchi (Presidente), Guido Guidarini (Vice Presidente), e da un gruppo di probiviri: Antonio Ciatti, Piero Franceschini, Luca Gentili, Alessandro Lami, Bruno Monaco, Pierluigi Puccetti e Pierluigi Salvini. A breve, inoltre, sarà costituita la società consortile degli imprenditori. L’iniziativa intende seguire l’esempio di altre squadre come Openjobmetis Varese, Aquila Trento e Barcellona Calcio. “Siamo partiti da questo presupposto: – dichiara ad #Siena il Presidente Alfredo Barlucchi – il territorio non ha risorse per gestire una squadra di serie A, esattamente come accade in una ricca città del nord come Varese. Oltre a noi esiste un consorzio di imprenditori, che, naturalmente, non è disposto a sanare un buco senza contropartite. In pratica chiediamo l’ingresso nel capitale della nuova Mens Sana per avere la maggioranza adesso detenuta dalla polisportiva”. Altro scopo dell’associazione è quello di sostenere l’attività sportiva del Club, finanziandolo nei modi e nei termini stabiliti di volta in volta dal Consiglio Direttivo e destinando allo stesso almeno l’80% delle quote associative e comunque delle sue entrate. Per diventare socio la quota minima da versare deve essere pari a 500 euro. Per ulteriori informazioni www.iotifomenssana.org.