Castelnuovo Berardenga ha ospitato dal 24 al 31 Ottobre la ventiduesima edizione della manifestazione cinematografica “Visionaria”.

L’intenzione del direttore artistico Mauro Tozzi per il festival di quest’anno è stata di proporre un tema quanto mai attuale, quello dei borders, ovvero dei confini, aperto a tutti i possibili campi semantici: “Visionaria ha deciso di impostare la XXII edizione del festival con una lettura dei “confini” che travalicasse la storia, senza dimenticarla, che “sconfinasse” nelle più varie dimensioni creative attraverso uno degli strumenti che, forse più di altri, ci permette di vedere oltre: il cinema”. Protagonisti sono stati i cortometraggi provenienti da ogni parte del mondo, divisi in sezioni: Concorso-Internazionale, Concorso-Borders e tema centrale del 2015, Concorso-Food&Water, ovvero una sezione speciale realizzata dall’Università di Siena ed alla rete SDSN Mediterranean, Concorso VisionArt, Concorso-Bambini in corto. Le pellicole sono state visionate e giudicate da due giurie composte da tecnici del settore (Competizione Internazionale e Borders), ma anche dal pubblico. A proposito di viaggi e confini è da porre in evidenza l’iniziativa “Al festival by bus”, nata grazie alla collaborazione con Tiemme Spa , che ha consentito venerdi 30 e sabato 31 l’utilizzo gratuito di un servizio di navette da Siena a Castelnuovo, per poter partecipare alle proiezioni.