Un evento di cui godere al massimo! Questo il must di Claudia Palmieri di Claridea, la realizzatrice dell’evento Il Mercato nel Campo edizione 2015. ‘Non è un mercato classico, né un commercio fine a se stesso’ – precisa Claudia – ‘ma una riproduzione di un vecchio modo di far incontrare le eccellenze del territorio  con il resto del mondo.’ Suddiviso per settori dove l’enogastronomia e l’artigianato locali la fanno da padroni, il mercato nel campo offre anche uno spaccato nazionale e internazionale per tipicità merceologica. Infatti ripropone la tradizione gastronomica con 66 banchi agroalimentari e manifatturiera con 48 dell’artigianato, ma si apre al mondo con una panoramica unica e pregiata di ulteriori 30 banchi con realtà nazionali e internazionali con particolarità tipiche di altri luoghi: dalla Russia una particolare offerta  di matriosche e Fabergè; sempre dalla Russia, vodka e caviale; dalla Grecia formaggi e yogurt tipici; ancora franciacorta e  gorgonzola; l’offerta ittica Val Maira che ripercorre le strade del sale; l’aglio rosso di Sulmona; lo speck del Trentino; il cioccolato Perugina; i salumi di Norcia; i Cappelletti emiliani; l’aceto di Modena; prodotti pugliesi e calabresi etc. Insomma, delizie, prelibatezze e particolarità per tutti i gusti e palati. Ma ancora oreficeria, bigiotteria, ferro battuto, rame, coltellerie, terrecotte, ceramiche, tessuti, mobili e restauro, quadri, cuoieria, cartoleria, piante officinali, pane, pasticceria, pasta fresca, frutta, verdura, uova,  tartufi, cerali, legumi, formaggi, salumi, vini, oli. Accanto però all’esposizione dei banchi ci saranno eventi di intrattenimento anche per bambini per insegnare i prodotti della loro terra e come tramutarli in un cibo prelibato e ricercato da tutto il mondo. L’intrattenimento non si limita a laboratori e cookie show. Abbiamo  infatti una sezione dedicata di Toscana Libri che presenta autori provenienti dalle 5 capitali della cultura, Siena compresa. Nel Cortile del Podestà abbiamo vini e degustazione gratuita delle ricette del Salumificio Toscano Piacenti. Un ‘salotto’ nell’evento per un po’ di relax in compagnia di un buon vino, una lettura, due chiacchiere allietata da performance musicali.